Chi sono

Ciao a tutti i viaggiatori virtuali! Mi presento, mi chiamo Jessica e ho 29 anni (sveltato il perchè dell'88 -ogni tanto devo aggiornare l'età sigh-), sono vegana dal 2010 e vorrei raccontarvi perchè. 
Anni fa ho iniziato a fare volontariato in gattile, appena entrata vedo lei, enorme, bianca, stupenda e con due orecchie lunghe da lasciare a bocca aperta. Era una bellissima coniglia 'da carne' di nome Niglia, ero letteralmente rapita da lei, mi perdevo decine di minuti a guardarla stesa. Lei che qualcuno avrebbe voluto vedere in tavola ma si era salvata.  
Abbiamo iniziato a conoscerci, le portavo da mangiare e piano piano lei imparava a fidarsi di me, mi mangiava dalle mani, si faceva accarezzare e sopportava le mille foto quotidiane. E' nato un rapporto che non avrei potuto credere possibile con un coniglio e ho iniziato a ragionare. Se avessi conosciuto un maiale sarebbe stato uguale, idem con una gallina. Un giorno, dopo aver saputo che un caro ospite dell'oasi era morto, mi sono seduta in un angolo a piangere, mi giro e vedo lei accanto a me, silenziosa e tremendamente bella. Ascoltava i miei complimenti, la sentivo sempre più vicina e come Alice nel paese delle meraviglie ho seguito la bianconiglia e ho scoperto il mondo veg.  Un giorno terribile i ladri sono entrati al gattile e l'hanno uccisa lasciando solo i resti perchè in fondo per la società lei era solo carne. Dopo qualche periodo sono tornata al gattile ma è stato un strazio, rivedevo i suoi buchi, i suoi angoli, la rivedevo ovunque. Dopo anni è ancora un dolore fortissimo, mi viene sempre da piangere se ripenso a lei, mi ha aperto gli occhi, forse non sa nemmeno quanto è stata importante. Mi ha aperto gli occhi e la ringrazierò per tutta la vita, spero sia nel paradiso dei conigli sommersa dalle banane che tanto ha amato. Il passaggio da vegetariana a vegana è avvenuto un annetto abbondante dopo e mi sono trovata davanti ricette assurde, ingredienti ancora più assurdi e costosi e dopo un pò mi sono decisa -apro un blog!- con la speranza di rendere l'alimentazione vegan talmente alla portata di tutti da far chiedere 'perchè no?' e visti i numeri commenti sia qua sia sulla pagina facebook direi proprio che sta funzionando. 
In fondo tutto questo lo devo alla mia amata Niglia, non è stata solo un coniglio ma un'importantissima presenza per me e in qualche modo mi spinge ad andare avanti affinchè tanti occhi vengano aperti e qualche stomaco riepito di pietanze veg. E' un enorme soddisfazione leggere i commenti 'grazie a te sono diventato vegetariano' 'sono onnivoro ma cucino sempre di più piatti vegan'.
Ecco chi sono, una food blogger improvvisata e senza troppe pretese, forse è la semplicità l'ingrediente segreto di ogni ricetta che posto. Grazie a tutti e se volete contattarmi fatelo attraverso la pagina facebook clicca qui, i commenti sono sempre graditi. 
Se volete potete anche unirvi ai miei lettori fissi cliccando il tasto sulla sinistra!
Ciao!

27 commenti:

  1. Bellissima storia e bravissima! Io sono vegetariana da "secoli" ma da qualche mese vegan al 99% anche grazie alle tue idee!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. brava! cosi giovane e sensibile . tutto questo ti fa onore e ti eleva . sono veg da anni e da quando hai il blog ti seguo sempre ,mi dai sempre un sacco di idee .continua cosi ,complimenti

      Elimina
  2. Ricordo perfettamente questa storia, mi colpì molto. Sono felice che tu abbia creato questo blog, è davvero ben fatto. E dimostra una delle qualità umame migliori: la capacità di incanalare il dolore nella creazione di qualcosa di bello, in modo da trovarne un riscatto. Complimenti.

    RispondiElimina
  3. Una storia davvero commuovente, capisco benissimo quello che hai provato. A me è successa una cosa simile con un piccolo vitellino, che era nella cascina di un amico chiuso in una gabbia tutto da solo. Mi sono chinata, l'ho guardato negli occhi... lui, piccolo, impaurito, con il posteriore appoggiato contro il muro, le gambe davanti divaricate e la testa bassa mi guardava con occhi imploranti. Alla mia domanda "ma poi quando crescerà dove lo terrete?" la risposta "prima lo castriamo e poi lo uccidiamo per mangiarlo" mi provocò un tonfo al cuore e un nodo allo stomaco. Mi allontanai dalla gabbia per andare via e quando mi girai vidi il vitellino con il muso contro la gabbia, che mi osservava... non era più contro il muro. Mi è sembrata una richiesta d'aiuto, così ho iniziato a non mangiare più carne e a evitare latte e formaggi preferendo cose vegetali. Vedevo lo sguardo di quel vitellino in ogni bistecca... così ho detto basta. L'unica cosa difficile è stato farlo accettare a mia mamma, secondo la quale sarei morta di fame... invece guarda un po' le mie analisi sono perfette, e di gran lunga meglio delle sue! Non sono ancora vegan al 100% proprio a causa delle continue litigate con mia mamma, che vuole che almeno due volte a settimana mangi il pesce. Vivo solo con lei perchè mio papà è morto 13 anni fa, e non voglio darle altri dispiaceri con tutto ciò che fa per me... Ma io pian piano ci arrivo, io voglio diventare vegan al 100% e glelo farò capire anche a lei quanto bene fa al corpo, all anima, e agli animali.
    Cmq ottimo questo blog, anche la tua pagina facebook! Un saluto a argo e dolly, ciao ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti, spero veramente che dopo la vita esista un posto meraviglio dove la mia Niglia e il tuo vitellino possano semplicemente fare il coniglio e il vitello. Già aver eliminato la carne e i formaggi è un buonissimo inizio, capisco che non vuoi darle dispiaceri, con il tempo magari lo vedrà che così stai molto meglio!

      Elimina
  4. Risposte
    1. :( io piango tutte le volte ci penso purtroppo

      Elimina
  5. Bellissima storia... vivo anche io con una coniglietta e una cagnolina presa dal canile. Entrambe mi hanno aperto gli occhi sul mondo animale e da 7 mesi ormai non riesco più a guardare un pezzo di carne senza immaginare gli occhi terrorizzati di quella povera bestia prima di essere uccisa. Sto cercando di eliminare anche i latticini e le uova e di convincere mia madre a fare lo stesso. Grazie in anticipo per le ricette che sicuramente proverò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto mi perdo un commento mannaggia, scusa per il ritardo nella risposta, grazie a te che mi segui!

      Elimina
  6. Bravissima,mi hai commosso,anche io dopo aver visto l'infelicità negli occhi di alcuni animali ho detto basta e dopo un periodo vegeteriano sono diventata veg! Complimenti per il sito!!!

    RispondiElimina
  7. grazie per le preziose ricette e per la storia che hai raccontato..la TUA storia. vegetariana da molti anni, sto sperimentando ricette veg che "rubo" dal tuo blog :) per ora solo gran successi!! :) complimenti Jessica!!

    RispondiElimina
  8. Io ho tolto carne e pesce ma il latte non ci sto riuscendo é ciò mi affligge molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aver eliminato carne,pesce e uova è già un ottimo passo avanti, il latte più che eliminarlo va solo sostituito, bisogna trovare un buon latte vegetale che piace, non si elimina, si cambiano gli yogurt, le merendine, i biscotti :)

      Elimina
  9. Ciao, ti ho scoperta tramite "quando veg te lo aspetti" e mi piace molto il tuo blog.....anche io sono vegana e ho 3 conigli "da carne" (bruttissima definizione...ma rende l'idea :-( ) (ho anche 3 cani e 4 gatti...:-) )
    Molto bella questa tua descrizione, complimenti per il blog, sono tua follower
    A presto
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie! I conigli xxl sono meravigliosi, sono conigli da..baci

      Elimina
  10. ciao jessica, sono felicissima di conoscere il tuo blog e per questo devo ringraziare il blog quando veg te lo aspetti, infatti grazie al suo link party ti ho scoperta, mi sono commossa leggendo la tua presentazione, ottimo motivo direi per compiere la vegan scelta!!! se ti fa piacere comincerò a seguirti! se ti va fai un salto anche da me (..http://lacucinadijorgette.blogspot.it/) ho aperto da poco il blog e sono poco pratica ma spero di rimediare!! grazie :)
    un abbraccio jorgette

    RispondiElimina
  11. ho letto la tua storia e mi sono commosa... mio padre ha un orto e.. io ho sempre visto allevare animali che poi fanno la fine che... mi fa ribrezzo anche a dirlo... e la domenica spesso... sono arrosto o.O
    non amo particolarmente la carne e se posso non la mangio... tra tutti gli animali ho una storia simile alla tua per la mia agnellona Peggy che ho impedito di far ammazzare e me la son cresciuta e tenuta finchè un tumore alla mammella me l'ha portata via e per i conigli.. che mi fanno ribrezzo anche solo vederli cucinati in foto... se hai passato un pò di tempo con questi animali è impossibile continuare a mangiare la carne... spero che la mia Peggy sia in un prato fantastico con la tua Niglia e con il vitellino di ery0501!!! non so se riuscirò mai a fare il "salto" completamente vegan davvero... cerco di fare del mio meglio comunque... complimenti per questo tuo blog! le tue ricette facili e che sembrano davvero alla portata di tutti di certo mi aiuteranno!!! bacini e una carota visrtuale ai tuoi assaggiatori di crudità che sono animalini meravigliosi.. VIVI!!! :* pam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io mi commuovo a leggere commenti come il tuo, già passare da onnivora a vegetariana è un grande passo, il vegan poi viene da sè :)

      Elimina
  12. ciao Jessica,
    c'è una sorpresina per te sul mio blog, spero ti faccia piacere! ecco il link http://lacucinadijorgette.blogspot.it/2014/03/ce-premio-per-noi.html
    a presto
    ciao
    jorgette

    RispondiElimina