domenica 25 agosto 2013

Seitan fagioloso

Difficoltà:



Ingredienti:
-1kg di farina manitoba
-500gr di acqua
-230gr di fagioli borlotti 
-un pezzo di alga kombu (se non la trovate fa niente)
-brodo vegetale
-rosmarino e origano
- un canovaccio bianco e spago

Procedimento:
Dal punto di vista nutrizionale cereali-legumi è un accoppiata vincente perchè gli amminoacidi che non si trovano in uno si trovano nell'altro e si completano. Partiamo da fagioli, se li utilizzate secchi dovete prima fare l'ammollo e bollirli il tempo necessario per ammorbidirli, se li utilizzate in lattina basta scolarli, frullateli con un pochino di acqua fino ad ottenere una crema 
E unite il composto alla farina, per comodità utilizzo un recipiente, trasferisco poi il tutto su un piano d'appoggio una volta versata e assorbita l'acqua (questa foto è un pò bruttina di primo impatto)
E impastate aggiungedo l'acqua poco a poco, un cuore di seitan!
Non preoccupatevi se non viene bello solido, mettetelo dentro un recipiente e lasciatelo coperto di acqua per 45minuti. 
Poi versatelo in uno scolapasta e iniziate a lavarlo, il movimento che faccio io è tipo quello dell'impasto, bello vigoroso, una volta che l'acqua diventerà trasparante potrete fermarvi. Ecco il prima
E il dopo
Stendete il seitan sul canovaccio, è molliccio non preoccupatevi si rassoderà con la cottura, possibilmente umido il canovaccio e formate una caramella (non troppo stretta perchè il seitan crescerà)
Ho il mio canovaccio di fiducia che utilizzo solo per questo, deve essere bianco perchè così non c'è il rischio che possa stingere durante la cottura. Preparate il brodo vegetale, col dado vegetale o sedano/carote/cipolla, aggiungete la salsa di soia, l'alga kombu, il rosmarino e l'origano, una volta che inizia a bollire aggiungete la caramella di seitan e lasciate cuocere per 45minuti.
Vi consiglio di immergerla verso il basso come nella foto perchè se la immergete laterale la parte superiore sporgerà fuori dal brodo e si cuocerà meno. 
Ecco il risultato finale


L'ho tagliato a fette, una parte l'ho messa in frigo immersa nel suo brodo di cottura e una parte l'ho avvolta nella stagnola, messa in un contenitore e riposta in freezer.
Piaciuta la ricetta? Alla fine nel procedimento non cambia molto con il seitan normale ma ho voluto rifare l'intero tutorial per chi è meno pratico. 
Buon appetito!


8 commenti: